Misura il tuo coraggio con il bungee jumping

Chi pensa di essere abbastanza coraggioso e crede di non avere paura di nulla, deve semplicemente provare il bungee jumping: questa particolare esperienza sarà in grado di mettere a dura prova il coraggio di una persona, che potrà essere misurato in questo modo.

Anche io pensavo di essere un grandissimo temerario e di non avere paura di nulla: mi sono sempre vantato coi miei conoscenti di essere una persona che si diverte a sperimentare nuove avventure, e che non dice mai no ad una prova di coraggio.
Nel nostro gruppo, spesso e volentieri, ci sfidiamo con delle prove che mettono a dura prova il nostro coraggio, ed una volta mi ricordo che io venni sfidato a provare il bungee jumping.

Questa sfida, così come tante altre, non mi aveva affatto terrorizzato ma al contrario: mi sentivo elettrizzato come non mai, perché potevo sperimentare una nuova attività e soprattutto avrei dimostrato a tutti i miei conoscenti di che pasta ero fatto.

Ridevo al solo pensiero di una mia nuova affermazione e guardavo, con un occhio critico, coloro che invece non volevano sottoporsi a questa sfida: ci divertivamo a chiamarci con soprannomi come pollo oppure fifone e con qualche altro nome leggermente più volgare, ovviamente il tutto in maniera scherzosa.

Così, una mattina come tante altre, assieme al gruppo di amici che avevano accettato la sfida, ci recammo in una base jumping in Abruzzo, dove sorge il primo cento italiano di tale disciplina.

Io partii per primo, giusto per togliermi la soddisfazione di essere il più coraggioso di tutti: mi fecero pesare gli addetti e mi chiesero quanto fossi alto.
Io risposi con convinzione e non vedevo l’ora di gettarmi nel vuoto: quando salii sulla base jumping e vidi il vuoto, provai per la prima volta una sensazione di paura.
152 metri sono moltissimi, ma non volevo di certo sfigurare di fronte ai miei amici: mi gettai nel vuoto con gli occhi chiusi ed inizia ad urlare.
Sentivo il nulla attorno a me: solo la forza di gravità che mi attraeva al suolo e il vento che mi sfiorare il corpo, nonché il sudore che colava sul mio volto.
Dopo lo strattone urlai nuovamente e una volta finito il giro, mi sentivo le gambe deboli: ero un pochino spaventato ma allo stesso tempo eccitato, visto che tale esperienza mi piacque tantissimo.
Ovviamente, per non dare soddisfazione, mi feci vedere tranquillo dai miei amici, ma possa assicurarvi che, per quanto sia bello, la prima volta fa veramente paura, anche se questa passa dopo il volo.

Se volete mettervi alla prova, allora effettuate il bungee jumping: ancora oggi io lo pratico e posso dirvi che, seppur in parte mi sono abituato, quelle sensazioni di paura ed eccitazione sono sempre presenti e caratterizzano ogni singolo salto nel vuoto che decidete di effettuare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *