Lo studio psicologico e le teorie del bullismo

Nessuna scuola di pensiero o di disciplina ci ha detto definitivamente quello che è il bullismo, né come si è evoluto. In effetti, non sappiamo se possiamo conoscere ciò che viene appreso da come si è appreso. Tuttavia, alcune prospettive sono interessate dallo studio della psicologia, la sociologia, la pedagogia e altre discipline. L’intervento si basa su concetti di apprendimento che sono ampiamente riconosciuti attraverso una serie di prospettive e discipline psico comportamentali. In particolare, vi è stato una tendenza generale che riesce a normalizzare il bullismo, a partire dalle nozioni di apprendimento individualizzate per il sociale e verso le istituzioni. È importante attenersi sugli studi e su tali misure relativamente recenti negli ambiti degli sviluppi nel campo teorico e pratico. Dobbiamo entrare nell’ottica che le dimensioni di apprendimento non possono essere considerate come un approccio attraverso esempi vaghi ma attraverso comportamenti empirici concreti. Il compito di questo studio è di chiarire il percorso di apprendimento tramite storie e canzoni per bambini su come l’apprendimento riesce a trasferire attraverso i vari contesti e le varie situazioni, in particolare la casa e la scuola e la società in cui vive il bambino e il ragazzo. Questo approccio, si può notare, è di per sé carente poiché nasconde una incoerenza visibile alle strategie con una visione sociale che si pone di individuare le varie fasi di apprendimento. Il lavoro degli studiosi ha dimostrato che la scuola e le istituzione sono spesso direttamente responsabili degli eventi che accadono a scuola. Intervenire tempestivamente o intervenire in ritardo non sono la stessa cosa. Vale a dire, che le richieste cognitive dei bambini vanno soddisfatte subito e non quando siamo comodi noi. Gli interventi devono essere repentini e vale la tesi che sono sulla superficie identica se non sono in pratica molto immediate. Questo deve essere e rimanere un punto fermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *