Il mondo di analytics

Stiamo vivendo una grande rivoluzione digitale che sta profondamente modificando le abitudini ed i comportamenti degli utenti, dirottandoli sempre più spesso sul vasto mondo di Internet. In questo senso, risulta fondamentale per ogni azienda dotarsi degli strumenti più indicati per imporre la propria presenza sul web, e per difendere e conquistare nuove nicchie di mercato. Per rispondere adeguatamente alle esigenze dei propri clienti digitali, occorre infatti dotarsi di un e-commerce funzionale e della collaborazione di professionisti esperti nell’utilizzo di Google Analytics, soprattutto per ridurre la cosiddetta frequenza di rimbalzo. Vediamo insieme perché Analytics è così importante, e cos’è la frequenza di rimbalzo.

Perché è importante Google Analytics

Google Analytics risulta fondamentale, in quanto si tratta di una piattaforma gratuita che mette a disposizione dei web master una serie di strumenti e di rilevazioni importantissimi per giudicare e successivamente migliorare la qualità del proprio e-commerce, e la sua visibilità su Google. Nello specifico, attraverso Google Analytics l’esperto avrà la possibilità di reperire i dati dei visitatori, come ad esempio la loro provenienza geografica o digitale, oltre ai dati relativi ai prodotti preferiti dagli utenti e alle pagine più visitate. I numeri forniti da Google Analytics potranno poi essere tradotti in strategie di marketing e di advertising volte ad ottenere un maggior successo sul web. La consulenza di un esperto di web marketing e di Google Analytics risulta prioritaria soprattutto per il monitoraggio della frequenza di rimbalzo delle pagine dell’e-commerce.

Cos’è la frequenza di rimbalzo

Uno dei dati più importanti che Google Analytics rileva è la cosiddetta frequenza di rimbalzo, conosciuta anche come bounce rate. Si tratta di un parametro che rivela il tempo che impiega un utente per abbandonare una certa pagina dell’e-commerce: più i visitatori tendono ad abbandonare velocemente il sito, più questa frequenza si alza. Un alto tasso di rimbalzo è un danno enorme per un e-commerce, perché significa che il sito presenta dei problemi tecnici oppure relativi all’usabilità, dunque al grado di appetibilità della pagina e delle sue schede prodotto. La frequenza di rimbalzo è quindi un ottimo indicatore che segnala all’esperto quale pagina non funziona, e quale invece funziona: in questo modo, sia che si tratti di un problema tecnico, di stile grafico o di contenuti, il professionista di Google Analytics saprà sempre come affrontarlo e risolverlo.